Ultima modifica: 4 Febbraio 2019
IC Primo Milazzo > News > Concorso: Scrivi la tua fiaba: C’era una volta…

Concorso: Scrivi la tua fiaba: C’era una volta…

Le classi prime della secondaria di primo grado hanno partecipato al Concorso” Scrivi la tua fiaba: C’era una volta” indetto dall’associazione Soroptimist Club di Milazzo, a global voice for women.

 Il Concorso (come si legge nel bando in allegato) inizialmente era rivolto alle alunne ma le docenti di lettere dopo essersi consultate con la Presidente prof.ssa Mattia Lazzara, lo hanno allargato anche agli alunni.

Entro il 31 gennaio gli elaborati sono stati raccolti via e mail, suddivisi per classe, stampati a scuola e consegnati in busta chiusa dalla referente prof.ssa Caliri Maria Grazia.

La scelta unanime delle docenti di lettere di aderire al Concorso, è stata dettata dalla convinzione che la fiaba oltre ad essere un esercizio di scrittura importante per gli alunni delle classi prime, costituisca la chiave per aprire le porte del loro mondo interiore.

“La fiaba parla il linguaggio delle nostre emozioni più profonde, racconta le nostre paure e le nostre fragilità fornendoci la soluzione per ritrovare la serenità.

Nella fiaba troviamo paesaggi abitati da esseri sovrannaturali e fantastici, ognuno di loro ha qualcosa da insegnarci su quello che siamo e su quello che potremmo essere.

Esplorando attraverso le metafore e i simboli fiabeschi troviamo contenuti che a noi non sono estranei perché sono scritti sin dalla notte dei tempi con inchiostro indelebile nelle nostre anime.

Entrare nel mondo delle fiabe vuol dire incontrare la profondità del nostro essere e della nostra esistenza senza correre alcun rischio, in quanto qualsiasi azione non viene compiuta da noi in prima persona, ma dai personaggi della storia che come specchi riflettono il nostro io interiore, facendoci scoprire sfaccettature e angolazioni non sempre visibili delle svariate situazioni che ci troviamo ad affrontare.”

La premiazione degli alunni avverrà nell’auditorium del plesso Garibaldi nel mese di marzo.

Bando