Ultima modifica: 21 Dicembre 2017
IC Primo Milazzo > Eventi > Cantiamo anche come i nostri nonni… lo spettacolo delle classi quinte della primaria G. Piaggia

Cantiamo anche come i nostri nonni… lo spettacolo delle classi quinte della primaria G. Piaggia

È bello in questo periodo natalizio ascoltare i nonni che dicono con tono nostalgico e un pizzico di sofferenza: “Ai tempi miei…” ed ecco il racconto che ogni anno ci ripropongono che diviene ogni volta sempre più suggestivo, facendoci vivere nei nostri cuori i loro tempi, quando ancora tutto sembrava un presepe.

Oggi il Natale lo viviamo diversamente, ma non è il Natale ad essere cambiato, bensì è il cuore degli uomini che ha perso un po’ l’obiettivo e l’orientamento… non si ha più tempo per nessuno, si corre dietro ai regali, al divertimento, ma forse tutto questo ci lascia delusi e vuoti, perchè il vero regalo è Gesù, e con Lui c’è il vero dono d’amore, la vita, la vera luce che illumina ogni uomo.

Sulla scia delle forti emozioni trasmesse dai nonni il 18 dicembre gli alunni delle classi quinte sezioni A-B-C-D si sono esibiti nell’Auditorium della scuola media Garibaldi dando vita ad uno spettacolo natalizio dal titolo “Cantiamo anche come i nostri nonni”.

Lo spettacolo è stato il prodotto finale della seconda UDA “Uno sguardo alla mia Sicilia” che ha avuto inizio con la visione della rappresentazione di un presepe vivente realizzato durante il viaggio di istruzione a Caltagirone.

Grande è stata la sorpresa per i bambini che hanno indossato letteralmente i panni dei classici personaggi del presepe calatino.

Dopo i saluti della Dirigente scolastica dott. ssa Elvira Rigoli, del Presidente del consiglio di istituto dott. Giuseppe Cambria ed il magico suono delle zampognaro i bimbi hanno riscoperto la magia del Natale.

Le luci si sono accese, e tutto è stato pronto per un’esibizione che ha coniugato allegri brani natalizi a canti tradizionali della nostra Sicilia, questi ultimi accompagnati dalla fisarmonica del musicista Pietro Scilipoti.

Il suono dello strumento ha reso anche più lieto lo spettacolo regalando uno spaccato di sicilianità autentica. Sulle divise degli alunni in bella mostra, lettere dorate hanno formato messaggi di pace, serenità ed amore rivolti alla platea che si è lasciata accarezzare il cuore dalle voci armoniose che hanno illuminato il Natale.

Visibilmente commossa, la Dirigente ha chiuso la giornata con parole dolci e sincere, complimentandosi con genitori ed insegnanti per i valori trasmessi.